Bando per la pubblicazione di due borse di formazione di alta specialità in Reumatologia clinica

Il Collegio Reumatologi Italiani (di seguito citata con l’acronimo “CReI”), nel perseguimento dei propri fini statutari, istituisce n.2 borse di formazione di alta specialità in Reumatologia Clinica della durata di un anno, al termine del quale il borsista ottenga una specifica ed elevata qualificazione in una delle due seguenti aree di studio, ricerca ed assistenza, individuate dal Consiglio Direttivo del CReI per l’anno 2017-8:
a. Sindromi da dolore cronico diffuso e fibromialgia;
b. Lupus eritematoso sistemico.

  1. tema della formazione Creazione di un iter formativo individuale di ricerca ed assistenziale su uno dei due temi clinici individuati dal Consiglio Direttivo del CReI per il 2017-8. L’iter sarà concordato con un tutor anziano (socio CReI Responsabile di struttura ospedaliera o territoriale over 50) individuato dal borsista all’atto della domanda di partecipazione;
  2. durata della borsa La durata della borsa di formazione è fissata in 365 giorni a partire dal 01-09-2017. La borsa terminerà con la presentazione di un lavoro originale inerente l’argomento scelto dal borsista;
  3. ammontare della borsa L’ammontare della borsa di formazione è di € 15.000,00 lordi annuali. Lo svolgimento dell’attività di formazione a seguito della fruizione di una borsa di formazione non comporta in nessun modo per le Aziende Sanitarie territoriali e/o ospedaliere ne per il CReI, il riconoscimento di rapporto di lavoro subordinato (a tempo pieno o a tempo parziale) o di lavoro autonomo.
  4. competenze e titoli richiesti per l’assegnazione Le borse sono destinate a soggetti italiani o stranieri (padroni della lingua italiana) in possesso di laurea in Medicina e Chirurgia e Diploma di Specialista in Reumatologia alla data del 31/7/2017. Il proponente borsista ed il tutor anziano devono essere iscritti al CReI ed in regola con il versamento delle quote sociali alla data di presentazione della domanda.
  5. svolgimento della borsa La borsa di formazione si svolge secondo un preciso iter disegnato particolareggiatamente dall’aspirante borsista, che deve prevedere dapprima un periodo di “approfondimento” sul tema prescelto, durante il quale si svolgerà un lavoro di background e di bibliografia, con acquisizione di testi, lavori ed abbonamenti a riviste scientifiche. A tale fase seguirà una “frequenza” assistenziale presso una struttura straniera ed un secondo periodo presso una struttura reumatologica ospedaliera italiana della durata minima di 2 settimane e massima di 4 mesi. La borsa terminerà con l’organizzazione e l’attuazione di un “lavoro scientifico” originale che abbia come oggetto il tema di formazione scelto dal borsista.
  6. fondi di ricerca su cui andrà a gravare la borsa I fondi che alimenteranno la borsa di formazione provengono dai fondi appositamente riservati dalla associazione professionale “Collegio Reumatologi Italiani”.
  7. assicurazione L’importo della borsa è comprensivo del costo di polizza assicurativa personale, per un capitale non inferiore ai € 250 mila, contro le conseguenze invalidanti permanenti di infortuni, anche in itinere, e malattie professionali che dovessero verificarsi per causa di attività connesse alla formazione, e per la responsabilità civile, per un capitale non inferiore ad un milione di Euro, derivante da danni a persone, animali o cose correlati casualmente alla formazione stessa. La polizza sarà stipulata direttamente dall’interessato che avrà cura di depositarne una copia presso la struttura ospedaliera dove svolgerà la eventuale formazione e frequenza, ed una seconda presso la Segreteria del CReI. La copertura dovrà decorrere dall’effettivo inizio delle attività formative di frequenza previsto dalla borsa.
  8. domande di ammissione al bando: tempi Le domande di ammissione, complete delle generalità anagrafiche, del codice fiscale, di un recapito domiciliare, di posta elettronica e telefonico, della data di laurea e di specializzazione con indicazione dell’istituto dove sono state conseguite, nonché dei titoli richiesti per l’assegnazione, devono essere indirizzate a mezzo posta elettronica ( collegio.reumatologi@libero.it ) al Collegio Reumatologi Italiani, nonché in conoscenza al tutor anziano prescelto, a mezzo informatico (documenti in formato word) entro le ore 24 del 15/07/2017. I titoli andranno inoltre prodotti in originale o copia autentica, in carta libera ed inviati a mezzo raccomandata postale a: Collegio Reumatologi Italiani, Ufficio di Segreteria, alla C.A. di Cristina Canepa, Via A. Picco 5/14, 16155 GENOVA.
  9. Valutazione dei titoli e procedure Al fine di compilare una graduatoria di merito dei partecipanti verrà effettuata la valutazione dei seguenti titoli: Originalità del processo formativo depositato dall’aspirante borsista: tra 1 (poco originale) e 5 (molto originale); Possibilità di realizzazione del percorso: tra 1 (poco pratico) e 5 (molto pratico). Dal curriculum dell’aspirante borsista dovrà essere facile ricevere notizia di: Età del partecipante: < 30 = 5 punti; tra 31 e 35 = 4 punti; tra 36 e 40 = 3 punti; > 41 = 1 punto. Voto di laurea in Medicina e Chirurgia: 110 o 110 + lode = 5 punti; Voto di laurea in Medicina e Chirurgia: tra 101 e 109 = 3 punti; Voto di Specializzazione in Reumatologia: 70 o 70 + lode = 5 punti; Voto di Specializzazione in Reumatologia: tra 63 e 69 = 3 punti; Pubblicazioni in stampa editate su riviste scientifiche indicizzate su PubMed: 1 punto per ogni singola pubblicazione (se attinenti al tema della formazione il punteggio è da intendersi triplicato); Abstracts in stampa inviate quali comunicazioni, poster o relazioni a Convegni o congressi di interesse nazionale: 0,25 punti per ogni singola pubblicazione (se attinenti al tema della formazione il punteggio è da intendersi triplicato); Periodo di frequenza (ad eccezione della specializzazione) a qualsiasi titolo maturato presso una struttura autonoma di Reumatologia italiana o straniera: 2,5 punti per anno.
    Ogni aspirante borsista potrà partecipare ad ogni singola borsa tematica, ma risultare vincitore ad uno solo delle borse. Nel caso risulti primo in graduatoria ad entrambe le borse potrà scegliere entro 7 gg dalla comunicazione di avvenuta vincita quale delle borse di formazione vorrà utilizzare. La commissione giudicante, presieduta dal Presidente del CReI e composta da due membri del Consiglio Direttivo del CReI, appositamente designati dal Consiglio Direttivo che ne approva regolamento, valuterà i curricula e i titoli dei candidati ed attribuirà le borse, con giudizio insindacabile, dopo un eventuale colloquio attitudinale, al candidato collocato primo nella graduatoria di ogni tema oggetto di borsa. La graduatoria sarà resa pubblica, con lo stesso mezzo di pubblicazione del bando, entro il 31/07/2017.
  10. Pubblicazione del bando Il bando di concorso sarà pubblicato sulla newsletter “Il Giornale del CReI” e sul sito del CROI (http://www.collegioreumatologi.it/) fino al termine del tempo previsto per la partecipazione al bando.
    Il bando originale per intero e tutte le informazioni in dettaglio saranno disponibili in qualsiasi momento presso la segreteria del CReI (Sig.ra Cristina Canepa – 340/3775626; collegio.reumatologi@libero.it).
  11. incompatibilità Le borse del presente bando sono incompatibili con rapporti di lavoro e di convenzione con il SSN per un orario uguale o superiore alle 18 ore settimanali, con borse similari e comunque non possono essere cumulate con qualsiasi altra borsa.
  12. relazione finale Il borsista dovrà, al termine della durata della borsa, trasmettere al Presidente del Collegio Reumatologi Italiani la relazione particolareggiata dell’attività svolta, i risultati del lavoro originale finale, munito del visto del tutor che avrà seguito l’attività del borsista e che ne attesterà il raggiungimento delle finalità iniziali. Il lavoro verrà pubblicato sulla rivista di Reumatologia.

Benevento, 10/04/17

Il Presidente del Collegio Reumatologi Italiani
Dott. Stefano Stisi


Scarica il Bando in formato Word